Fertirrigazione

Fertirrigazione

La fertirrigazione automatizzata applicata per mezzo di fertirrigatori, è una tecnica agronomica che si sta sempre più affermando soprattutto negli ultimi anni, praticata in agricoltura e in floricoltura. Consiste nella somministrazione di fertilizzanti in contemporanea di passaggi irrigui di acqua nelle piante orticole, pertanto, rappresenta la pratica agronomica più razionale per il soddisfacimento irriguo e nutritivo della pianta. Questa tecnica nutrizionale ha, in certo qual modo, modificato quello che è stato per lungo tempo la base fondamentale dell’agronomia tradizionale, che consisteva nella concimazione del terreno.

Con la tecnica della fertirrigazione si è spostato questo metodo, trasferendolo dal terreno alla pianta. Infatti con la fertirrigazione si concima principalmente la coltura poiché, in questo modo, si viene ad effettuare una vera e propria concimazione localizzata, e quindi a basso impatto ambientale.

Ormai gli agricoltori conoscono i vantaggi della concimazione localizzata. Con essa si realizza la possibilità di collocare il concime più vicino e più prontamente disponibile per la coltura, con conseguenti benefici di ordine produttivistico della coltura stessa.

L’impiego del fertilizzante può essere proporzionalmente ridotto, proprio per la maggiore efficacia della concimazione localizzata, rispetto a quella effettuata a pieno campo.

Il dosaggio dell’intervento fertirriguo è proporzionato alle esigenze nutritive della coltura che varia dal tipo di ortaggi o fiori, in un particolare momento della fase fenologica, sia sotto l’aspetto qualitativo, sia dal lato quantitativo.

La fertirrigazione può essere praticata senza calpestare il terreno, cosa molto vantaggiosa specie nei terreni argillosi e compatti.

Inoltre è una pratica completamente automatizzata, per cui l’impiego della mano d’opera viene sensibilmente ridotto, con vantaggi di ordine economico.

In definitiva, la fertirrigazione tramite la manichetta, la microirrigazione a goccia, a sorso, a spruzzo, ecc., e la nebulizzazione per le colture protette, è diventata un  moderno mezzo tecnico, produttivo di insostituibile utilità agronomica.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *